Cerca

Blog di Mauro Carlucci

What more do you want from life?

Categoria

Musica

Pompei, una lezione inglese

True Story!

Alessandro Ingegno blog

Secondo un recente studio Eurostat l’Italia è il Paese Ue che investe di meno in cultura. Per la cultura, infatti, l’Italia spende solo il 1,1% della spesa pubblica, lasciandosi superare dal resto d’Europa, compresa la Grecia (1,2%). Insomma siamo in pieno suicidio culturale, oltre che turistico.

Se però guardiamo oltre i nostri confini scopriamo però che c’è chi apprezza, scommette e sfrutta la nostra cultura. Mi riferisco a miniera archeologica che rappresenta Pompei. Quella stessa Pompei che negli ultimi anni è balzata alle cronache più per i continui crolli e lo stato di abbandono in cui versa che per il numero di turisti attratti dall’area archeologica.

Bene, su Pompei e sull’eruzione del 79 d.C. –  quindi sul nostro Patrimonio culturale, sulle nostre radici – ha deciso di investire il British Museum di Londra dedicando l’esposizione temporanea ‘Life and death Pompeii and Herculaneum’, nel periodo marzo – settembre 2013, all’area vesuviana…

View original post 308 altre parole

Annunci

Eden….2.0 – la danza di un mondo perfetto!

Ciao…

tra pochi giorni andrò a vedere il concerto dei Subsonica, precisamente giovedì prossimo 7 aprile. Sono davvero emozionato di (ri)vedere il mio gruppo rock alternativo italiano preferito. Non solo perchè ascolto i loro brani dai tempi di microchip emozionale….ma soprattutto per la loro originalità e innovatività dei loro album. Ogni canzone dei SbS contiene al suo interno un misto di energia e drammaticità allo stesso tempo, che coinvolge noi tutti e questa nostra società descrivendo stati d’animo e varie complessità. Forse è per questo che quando ascolto un loro brano…lo riascolto una seconda o terza volta. Non sono mai banali nei loro messaggi…e a chi li critica per essere troppo commerciali..loro rispondono col nuovo pezzo molto ironico intitolato: “BENZINA OGOSHI”.

“Mah…io non capisco! Come si fa a dire che i Subsonica sono commerciali solo perchè sono diventati troppo famosi?? per me il commerciale è qualcosa che viene venduto per seguire la moda del momento…quindi è quando ci si basa più sull’apparenza che sulla sostanza!” Non penso che la BUONA MUSICA debba essere solo di nicchia per non essere considerata commerciale!

Dal loro ultimo album EDEN, uscito agli inizi di marzo…oltre ai singoli “Eden” e “Istrice” che stanno già girando su tutte le radio e tv musicali ci sono due o tre brani che sto’ canticchiando ultimamente e di cui non posso fare a meno di riascoltarli: una è appunto “BENZINA OGOSHI”….e l’altra “IL DILUVIO”

Buon ascolto… 😉

BENZINA OGOSHI


IL DILUVIO


….NUN TE REGGAE PIU’….(REMIX 2011)

.Veltrusconi, Sandra Mastella, Clemente Mastella, Nicole Minetti e Daniela Santanchè, Bossi e Pannella, dribla Lapo per Martina Stella, le solite foto su Novella, Bassolino, Platinette, Moccia e Lucchetti, Costanzo e Maria De Filippi, Simona Ventura e Barbara Durso, Conti e Giletti, Lele Mora e Grande Fratello, Pupo e Emanuele Filiberto, nobil donna, eminenza….BUNGA BUNGA…mon amour….

Rino Gaetano – nun te reggae più


Green Day – 21 Guns

Sai per cosa vale la pena combattere?

Quando non vale la pena morire?

Ti toglie il fiato e ti senti soffocare?

Il dolore prevale sull’orgoglio?

E cerchi un luogo dove poterti nasconderti?

Qualcuno ha spezzato il tuo cuore dentro di te?

Stai per essere distrutto…

 

Uno 21 pistole

metti giù le armi

Lascia la lotta

Uno 21 pistole

Alza le braccia verso il cielo

Tu ed io


Quando sei alla fine della strada

Ed hai perso tutti i sensi del controllo

E sei la causa per cui hanno fatto vittime

Quando la tua mente rompe lo spirito della tua anima

La tua fede cammina su vetri infranti

E la sbornia non passa

Nulla è mai stato costruito per durare

Stai per essere distrutto..


Uno 21 pistole

metti giù le armi

Lascia la lotta

Uno 21 pistole

Alza le braccia verso il cielo

Tu ed io…

 

Hai provato a vivere con le tue forze

Quando hai bruciato la casa e la casa?

Sei stato troppo vicino al fuoco?

Come un bugiardo che cerca perdono da una pietra

 

Quando è il momento di vivere e lasciar morire

E non c’è un’altra possibilità

Qualcosa da qualche parte in questo cuore è morto

Sei in rovina


Uno, 21 pistole

Abbandona le armi

Lascia la lotta

Uno 21 pistole

Alza le braccia verso il cielo

Tu ed io…


HO IMPARATO A SOGNARE

Ho imparato a sognare,
che non ero bambino
che non ero neanche un’ età
Quando un giorno di scuola mi durava una vita
e il mio mondo finiva un po là
Tra quel prete palloso che ci dava da fare
e il pallone che andava come fosse a motore
C’era chi era incapace a sognare e chi sognava già
Ho imparato a sognare e ho iniziato a sperare
che chi c’ha avere avrà
ho imparato a sognare quando un sogno è un cannone,
che se sogni ne ammazzi metà
Quando inizi a capire che sei solo e in mutande
quando inizi a capire che tutto è più grande
C’ era chi era incapace a sognare e chi sognava già
Tra una botta che prendo e una botta che dò
tra un amico che perdo e un amico che avrò
che se cado una volta una volta cadrò
e da terra, da lì m’alzerò
C’è che ormai che ho imparato a sognare non smetterò
Ho imparato a sognare, quando inizi a scoprire
che ogni sogno ti porta più in là
cavalcando aquiloni, oltre muri e confini
ho imparato a sognare da là
Quando tutte le scuse, per giocare son buone
quando tutta la vita è una bella canzone
C’era chi era incapace a sognare e chi sognava
già
Tra una botta che prendo e una botta che dò
tra un amico che perdo e un amico che avrò
che se cado una volta una volta cadrò
e da terra, da lì m’alzerò
C’è che ormai che ho imparato a sognare non smetterò….


Su ↑

Osservatorio Lavoro Potenza

Osservatorio Lavoro Potenza

antonellasibiotutor

NEVER BACK DOWN - MAI ARRENDERSI

Osip

Blog di Paolo Tritto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: